Pagina:Delle istorie di Erodoto (Tomo III).djvu/471

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


- 57 cave doU’Euhea, Vili, 13; monti dell’Eubea, VI. 100; talento euboico e mine euboiclie, III, 89, 95.

Eoclido di Gel», figlio d’Ippocrate, VII, 155.

Kufcino, di Tern, IV, 150.

Enforbo, figlio di Alcimaco, traditore di Eretria, VI, 101.

Euforiono, Ateniese, padre del poeta Eschilo, 11, 156; o di Cinegiro, VI, 114.

Euforione, Arcade, padre di Lnfaiie, raccoglie io sua casa i Dioscuri, VI, 127.

Entrate, fiume grosso, profondo e precipitoso, che nasca dall’Armonia e mette foce nell’Eritreo, I, 180; segna il confine fra la Cilicia l’Armenia, V, 52; divide in due la città di Babilonia, I. 180; reso tortuosissimo, e costretto entro dighe meravigliose, per opera della regina Nitocri, I, 185, 186; Ciro uè deriva le acque nell’antico lago di Nitocri, I, 191; argini fabbricati dalla regina Semiramide. 1, 184; canali derivati dall’Eufrate per l’irrigazione dei campi, I, 193.

Eomenidi (Furie), loro tempio in Micale. IX,! )7; tempio dedicato alle F’urie di Laio e di Edipo dagli Egidi in Sparta, IV, 149.

Ennomo, re di Sparta, figlio di Polidette, VIII, 131.

Ennnchi, III, 4», 92; VI, 32; Vili, 105; pre.sso i Persiani sono tenuti in conto più che i non mutilati. III, 77; Vili, 105; loro potiTe presso i re Persiani, Vili, 104, 105.

Enpalino di Xegara, figlio di Naustrofo, III, 60; suo grandi opere in Sanio, tot.

Ear1p«, stretto di mare tra l’Eubea e il continente Ellenico, V, 77; VII, 173; Vili, 15; custodito dai Greci contro l’invasione persiana, VII, 182.

Europa, figlia del re di Tiro in Fenicia, rapita dai Cretesi, I, 2; IV, 147; madre di Sarpedonc e Minosse, I, 173; se abbia o no dato il nome all’Europa, IV, 45.

Europa, di confini non ben noti ad Erodoto, IV, 45; si distende lungo i termini dell’Asia e deUa Libia, tot; onde abbia preso il suo nomo, ini; parti occidentali ignote ad Erodoto, III; vantaggi naturali delle regioni di Europa, VII, 5.

Enrianatte, Spartano, figlio di Dorico, collega di Pausania, IX, 10, 53, 55.

Euribate, Argivo, espertissimo atleta, VI, 92; conduce mille volontari al soccorso di Egina, e muore ucciso in singolare combattimento, ìoi; IX, 75.

Eariblade, Spartano, figlio di Euriclide, comandante della flotta greca. VIII, 2, 42; povero di consiglio. Vili, 74; sue lodi. Vili, 124.

Enriclide, padre di Euribiade, Vili, 2.

Enrlcrate, Spartano, figlio di Polidoro, VII, 204.

Earlcratlde, Spartano, figlio di Auassandro, VII, 204.

Enridamc, moglie di Leotichide, e figlia di Dioctori, VI, 71.

L