Pagina:Delle istorie di Erodoto (Tomo III).djvu/520

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


-106 —

Pa«ti«, Lido, incaricato da Ciro di portar via le riccliezxe di Creso e degli altri Lidi, eccitai Lidi stessi alla ribellioDe, ed assedia Talialo entro Sardi, l, 153, 154, 155; Ciro gli maoda contro Mazarc, I, 156; fugge presso i Cumani, i quali lo inviano a Mitilenc, indi a Chio; e i Cbìi lo consegnano a Mazare, I, 157-161.

Padel, Indiani nomadi, uccìdono e mangiano gl’infermi ed i vecchi, III, 99.

Pagasp, cittadella Magnesia, VII, 193; seno dì Pagase. VII, 193.

Palei, cittadini di I^ale nell’isola Cefallenia, combattono coi Greci a riatt-a. IX, 28.

Palestina, regione marittima della Siria, tra la Fenicia e l’Arabia, I. 1Ò5; II, 106; III, 5; VII, 69; vi si prafica 1 concisione, costume appreso dagli Egiziani, II, 104; i l’a, militano nella flotta di Serse, VII, 89.

Pallado, V. Mineroa. Palladio, vestito ed ornato con fogge derivanti dal costume delle donne libiche. IV. 189.

Pallene, regione della Tracia, un tempo chiamata Plegra, VJ, 123; VIII, 126.

Pallenide Minerva, suo tempio non lungi da Atene, I, 62.

Palme, copiose e grandi e fruttifere, in Arizila nel paese dei Nasamoni, IV, 172; palme fruttifere nel territorio di Babilonia, e modn di coltivazione che quivi si adopera, I, 193: vino di palma. I, 193. 194.

Paludi dell’EpItto, II, 92. V. Meotide Palude e Lago.

Pamflll, uno dei popoli posti al di qua dall’Ali e soggiogati da Creso, I, 29: pagano tributo a Dario, ili, 90; militano uell’esercito di Serse, VII, 91.

Pamflll, denominozione d’una delle tribù di Sicìons dopo il i di distene, V, 08.

Pnmlso, fiume della Tessaglia, VII, 129.

Pnmmone di Sciro, VII, 183.

Panatcnco, feste solenni presso gli. \teniesi, V, 56.

Pandionc, di. \tene, padre di Lioo ed Egeo, I, 173: VII. 92.

Pane, dagli Egieiani è stimato Dio antichissimo, ed è posto f gli otto Dei del primo ordine, II, 145; tardi è conosciubx f^reci, II, 145, 146; gli Egiziani del Nomo Mendesio lo raf presentano come i Greci, e lo chiamano Meudete, II, 46;