Pagina:Delle strade ferrate e della loro futura influenza in Europa.djvu/157

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

143

arricchito il commercio, animata l’industria, e scosso l’agricoltore dall’inerte stupore, ingenerato dal minimo valor dei prodotti, e questo dalla difficoltà dello smercio.

Ora nel caso concreto, siccome è innegabile che l’azione di tutti i governi d’Europa è diretta da paterne intenzioni, così io non esito a dire che ove mancassero i fondi per la costruzione delle nuove vie, essi avrebbero dall’amore dei popoli validissimi soccorsi.

Il commercio, che più delle altre classi coglierebbe il frutto delle strade ferrate, vorrebbe essere il primo a concorrere. Per non spogliarlo ad un tratto di capitali ch’egli raggira, parmi potrebbesi invitarlo a versare nella cassa pubblica un’annua prestazione da stabilirsi in ragione della somma ch’egli ha in commercio e dell’utile ch’ei può rica-