Pagina:Diario del principe Agostino Chigi Albani II.djvu/148

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 148 —

Illuminazione a gas; I 161, 163; II 128.

Immagine miracolosa; I 162, 163.

Imola II 37, 82.

Imperatore di Russia; I 173, 174, 179.

incendio; I 58, 59, 146.

incoronazione burlesca; I 68.

infezione dell’uva; II 119, 125.

Inghilterra; I 45, 51, 100; II 15, 50, 91.

Innocenzo XIII; I 133.

Innsbruck; II 34, 39, 49.

intervento austriaco; I 92 e seg.; II 46 e seg., 71 e seg.

» francese: I 110 e seg.; II 77 e seg.
» Napoletano II 80, 85.
» Spagnuolo; II 80, 101.

Intonti, ministro di polizia in Napoli; I 88.

invasione dello Stato della Chiesa; I 35.


Jacobini Camillo, ministro dei Lavori pubblici, Agricoltura e Commercio dopo il ristabilimento del Potere Temporale: si deve a lui la costruzione del grandioso ponte che unisce Albano all’Ariccia, ed a lui altre opere non meno importanti; II 97.

Jacovacci, impresario teatrale; I 152.

Janni colonnello, membro del Consiglio militare; II 97.

Janni monsignore; II 58.

John (St.); I 122


Kalber-Matten, ministro delle armi; II 105, 106, 113.

Kevenhüller (conte di) ambasciatore d’Austria in Roma; I 22, 23, 24, 25, 26.


Labradio (Marchese di); I 120.

La-Grua Antonio, paratore: I 102, 122.

Lambruschini cardinale; Segretario di Stato nel pontificato di Gregorio XVI; I 16, 128, 130, 135, 130, 173, 174, 175, 176, 178, 181; II 29, 46, 55.

Lancellotti, principe; I 182.

Lanci abate, professore di lingua araba; I 172.

Latour, ministro delle armi; II 48, 52.

Latour-d’Avergne; II 88

Laureani Mons. primo custode della Biblioteca Vaticana; II 101.

Lauri, ministro delle Finanze; II 47.

Lavabi Carlo, gesuita; II 21.

Lazzarini, colonnello pontificio; I 88, 91, 100, 110, 116.

Lazzarini, ministro di grazia e giustizia; II 70, 73.

Lazio; I 36.

Legazioni; I 9, 10.

Leone XII; I 60, 63, 64, 65, 67, 78, 133.

Leopoldo, arciduca dì Toscana; I 54.

Lepri; II 127.

Le-Roux, prefetto di Polizia: II 98.

Lesseps: II 82, 83, 84, 85, 86, 88, 89.

Lisbona; I 120; II 132.

Litta Giulio, conte; II 109.

Livorno; I 17, 123, 124, 132; II 49, 60.

Lombardia; II 20, 75, 110.

Londra; II 43.

Longhi marchese, presidente di Rione: I 90, 134.

Lorenzini, medico chirurgo; I 131.

Loreto; I 12, 14, 97.

Lorini comandante le truppe pontificie in Ancona; I 114.

Lovatelli, ministro delle Armi; II 49.

Lucidi, monsignore economo della fabbrica di S. Pietro; II 23.

Lucciardi, monsignore; II 49.

Ludolf, ministro del Re di Napoli; I 165: II 39, 42.