Pagina:Discorso Economico sopra la Maremma di Siena.pdf/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
54

e me ne servirò per assegnar la ragione, perchè accrescendosi il prezzo dei viveri, apparisca la Città, e la Provincia più ricca.

[Ragione perchè essendo le grasce a caro prezzo, apparisca più ricco il il paese.] Succede nel commercio, come nei conviti se vi siano molte saporite vivande ogni poco pane è d’avanzo; ma se mancando alle vivande il sapore, tutti siano obbligati a saziarsi col solo pane, non basta il poco, ed apparirà poco anche il molto: Così quando tutte le contrattazioni deve farle la moneta, è impossibile, che ne giri abbastanza per tutti; ma se la penuria metterà in prezzo le grasce, e colle grasce i terreni, che le producono, la moneta averà poco da fare, il commercio si sazia con queste. Una misura di olio, di grano, di vino, di frutti formano tutte le contrattazioni, che fanno i Nobili cogli Artieri; una carta, un istromento di obbligazione, attesa l’idea maggiore, che si ha del valore delle loro terre, sono il denaro, che molte volte girano i Nobili fra loro stessi, e fra i Mercatanti. Paga il Con-