Pagina:Discorso Economico sopra la Maremma di Siena.pdf/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
58

per regola di prudenza deve custodirsi colla premura possibile, come l’unico antidoto, che possa preservarci nell’universale impoverimento; e l’avarizia stessa, la quale niente più brama, che di vederlo moltiplicato, stimola a tenerlo ozioso, quando non ha in vista, che un tenuissimo guadagno, e deve stentarsi fino a trenta anni, o quaranta prima di vedersi restituita coi frutti, e ritornata in mano la quantità, che si impiegasse ai due o tre per cento.

Invigila ciascheduno ai proprj vantaggi, ha premura dei proprj interessi, e siccome pochi sono quelli, che recusino al Terreno la semenza per non voler privarsene per qualche mese, così pochi si trovano, che vogliano tenere ozioso negli scrigni il loro denaro, quando vi sia speranza di vederselo presto moltiplicato, impiegato che fosse in traffico di gran guadagno.

[L’alto prezzo cagiona la coltura.] Quando dopo il principio di questo secolo il prezzo de Vini per lo spaccio, che aveva nell’Inghilterra quello della Pro-