Pagina:Discorso Economico sopra la Maremma di Siena.pdf/87

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

85

stie. Fino a sare attenti perchè i Grani, che essi tengono in riserbo, non patano, procurando di rinnovarli di cambiarli; l’intendo. Ma questo potrebbe farsi anche per via di permutazione senza alterare il commercio, coll’obbligare i Fornaj, e gli altri Cittadini a permutarlo, e potrebbe anche ottenersi col risparmio di molte spese di Ministri, di trasporti, di conciatori, che forse consumano il guadagno del traffico continuo, che ogni anno si fa in gravissimo pregiudizio del commercio sempre a scapito della povertà. Dove senza darsi alcun moto, e senza intrigarsi nel commercio, finchè il prezzo del nostro Moggio non arrivi almeno ai dodici scudi potrebbono governare allora la Città a dieci con quel Grano, che costerà forse meno di otto, e assicurarsi un importantissimo, e sicuro avanzo, col meritarsi insieme tutte le benedizioni.

Questo l’è un punto, che quantunque non paja, che così da vicino riguardi l’ar-