Pagina:Dubbi amorosi.djvu/24

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

(16)
DUBBIO XIX.


    Un pedante, mezz’orbo, non vedea
A legger la lezione agli scolari,
E perche da diversi inteso avea
Ch’il cul rende la vista e gl’occhi chiari,
Andò a trovare un di madonna Astea,
E dielle un libro e due giulj in danari,
E n’ cul le pose il cazzo, e ’n potta il dito.
Utrum poss’io chiamarlo sodomito?


DUBBIO XX.


     Un bottegar da Claudia, un dì, avezza
In cul chiavò, ma fu nel dì di Pasqua,
La qual quando nel fine per dolcezza
Lo vide indebolito, come accasca,
Perche non l’avea usato gentilezza
Per il passato gli rubbò la tasca
Con tutti li danar per soddisfarsi.
Utrum costei di furto può accusarsi?


DUBBIO XXI.


     Antonia Saponara stando in letto,
Nel tempo che lo spirito si parte,
Venne un suo innamorato giovinetto
E ben chiavolla in l’una e l’altra parte;
Ond’ella una collana, ch’avea al petto
Lasciogli per legato scritto in carte.
Utrum sendo il legato per trastullo
Si possi dir ch’il testamento è nullo?