Pagina:Filippo.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




SCENA QUARTA.

Carlo, Perez.


Perez.

SIgnor, tuoi passi ... Ma che fù? Turbato
Mai non ti vid’io sì ... fuor di te stesso ... 175
Deh! parla: al tuo dolor me non disdegna
Compagno aver. Di me diffidi? Al fianco
Pur ti crebb’io fin da’ più teneri anni;
E Amico allor tu mi nomasti.

Carlo.

Oh! quale
Profferir nome in questa Reggia ardisci!180
Nome ognor dalle Corti empie proscritto,
Benchè mentito spesso. A te funesta
Oggi tua fede, a me non util fora.
Cedi al torrente, cedi; e tu pur siegui
La mobil turba; e all’Idolo Sovrano 185
Porgi con essa utili incensi, e voti.