Pagina:Filippo.djvu/66

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




SCENA SECONDA.

SOLDATI con arme, e fiaccole.
FILIPPO, CARLO.


Carlo.

OH Cielo!
Da tante spade preceduto il Padre?

Filippo.

Di notte, solo, in queste Stanze, in armi30
Che fai tu, dì; che pensi tu? Gl’incerti
Passi ove porti? Parla.

Carlo.

E che dich’io?....
L’armi, ch’io strinsi all’appressar di questi
Armati Sgherri, al tuo paterno aspetto
Cadonmi: a lor Duce sei Tu?...Tu, Padre?...35
Di me fà il piacer tuo: ma dì; pretesti
T’eran mestier da ciò? Pretesti?...E quali!
Ah Padre, indegni son di Rè pretesti;―