Pagina:Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia.djvu/213

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

beatrice di portogallo 171

L'arrivo della sposa nel Ducato ebbe luogo il 29 settembre 1521. L'incontro di lei con Carlo III fu a Villafranca di Nizza ; e il matrimonio avvenne il 5 ottobre, a Nizza, nella chiesa dei Domenicani, seguito, al solito, da feste splendidissime, alle quali aggiungevano magnificenza i ricchi costumi dei signori portoghesi che avevano scortato la principessa. L' 8 ebbe luogo la partenza per il Piemonte, e gli sposi si fermarono qualche tempo a Vigone, per fare poi, nel marzo 1522, l'ingresso solenne in Torino, ove presto Beatrice dovè piangere la morte di suo padre, dolore acuto e straziante per lei, e che giungeva troppo presto a interrompere le gioie del suo nuovo stato. Può dirsi anzi che venisse a cancellare per essa ogni traccia di felicità, e fosse il primo di quella lunga serie di dolori che le amareggiarono poi tutta la sua breve vita.

Carlo III, buono e virtuoso per carattere, ma debole, fiacco e peritoso per cattiva educazione, non sapeva decidersi per chi tenere nella lotta tra Francia ed Impero ; e nei lunghi abbattimenti da lui provati a causa della considerazione della posizione sua tra quei due fuochi (che non seppe mai ben delineare, e che fu la causa principale di 'tutti i suoi mali), e lo stato dei suoi sudditi, più d'una volta fu Beatrice, con quella sua anima fortemente temprata, che ne rialzò il coraggio. Ma essa lo voleva a qualunque costo fuori da ogni indecisione, e lo consigliava a decidersi per Spagna, dicendogli che « se era deliberato di condursi verso Francia, come aveva usato fin'allora, gli sarebbe