Pagina:Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia.djvu/221

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

beatrice di portogallo 179

esito infelice, travagliata come era da gravi indisposizioni, volle il dì 29, calma e serena, fare il suo testamento, nel quale lasciava erede il marito, dopo lui Emanuele Filiberto, e infine quegli che stava per nascere.

Nel mese di dicembre quindi ella ebbe felicemente un maschiotto, che si chiamò Giovanni Maria, ma la gioia di famiglia durò poco : le infermità di Beatrice, che si credevano scomparse, ripresero il sopravvento, ed essa moriva 1' 8 gennaio 1538, senza avere a fianco il tanto amato marito (che messosi in viaggio all'annunzio della ricaduta, non giunse che il 17), e recando seco nella tomba il nuovo nato, che non volle saperne delle lusinghe del mondo.

Emanuele Filiberto, che raccolse l'ultimo di lei bacio, ne raccoglieva pure tutta la sagacia e lo slancio animoso. Beatrice fu sepolta vestita dell'abito di Santa Chiara, insieme al suo bambino, in una cappella dell'antica cattedrale di Nizza.

Beatrice di Portogallo, Duchessa di Savoia, ebbe sei figli maschi e tre femmine, ma non le sopravvisse che Emanuele Filiberto, il quale allora non aveva che dieci anni e che pianse, amò ed apprezzò altamente sua madre.

Anche l'ultimo atto di Beatrice fu degno del suo nobile animo : essa ordinò col suo testamento, che coi suoi denari si riscattassero quindici schiavi! Poi, i frutti del suo eletto sentire e del suo ottimo cuore, li rivelò al mondo la virtù del figlio, emanazione di lei.