Pagina:Geografia fisica, Geikie 1878.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Introduzione. 9

sempre moltissimo, non importa quale sia la via per la quale la Provvidenza volesse condurvi.

16. Nelle seguenti lezioni è mia intenzione di porvi sott’occhio quelle questioni di cui dovete cercare la soluzione nel gran libro della Natura, quelle principalmente che riguardano l’Atmosfera e la Terra. Ciascuno di noi deve pur conoscere qualche cosa intorno a quest’aria che respiriamo e a questa terra su cui viviamo. La nostra passeggiata ci è stata già di qualche profitto, per riguardo al conoscere le relazioni tra l’atmosfera e la terra; mentre possiam già stabilire un rapporto di causa ed effetto tra la distruzione dei ripari e dei villaggi e la formazione delle nubi nel cielo. Ma vi hanno molte altre relazioni da studiarsi. Studiandole, voi diventate cultori della scienza, di quel ramo delle scienze naturali, che si chiama Geografia fisica, la quale ha per oggetto la descrizione della terra con tutti i fenomeni che si avvicendano sulla sua superficie. Questo studio non è nè arduo nè privo di interesse. Voi non dovete far altro che osservare attentamente i mutamenti che hanno luogo incessantemente a voi dintorno, sforzandovi di scoprirne le cause e coglierne i rapporti.


FIGURA DELLA TERRA.


17. Prima di intrattenerci di ciò che ha luogo alla superficie della terra, sarà bene che ci formiamo una idea chiara della sua figura, e dei suoi rapporti col sole.

18. Se voi vi piantate ritto in mezzo ad una grande pianura, volgendo lo sguardo all’immenso mare, vi sembrerà che questo mondo, sul quale viviamo e ci mo-