Pagina:Geografia fisica, Geikie 1878.djvu/50

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
42 Prime nozioni di Geografia fisica.


96. Quando è adunque che si forma la neve? Quando gli strati superiori dell’atmosfera sono freddi abbastanza, perchè la loro temperatura sia discesa al punto di congelamento dell’acqua. Allora le gocce di acqua, in cui si risolvono le nubi pel condensarsi del vapore, diventano immediatamente cristalli di ghiaccio, e questi cadono invece delle gocce di pioggia. Anche d’estate quelle nubi così bianche che voi vedete nuotare nelle più elevate regioni dell’atmosfera, sono probabilmente nubi di neve. Se la neve, almeno al piano e nelle regioni montuose meno elevate, cade soltanto d’inverno, è perchè gli è soltanto in questa stagione che gli strati inferiori dell’atmosfera e il suolo sono freddi abbastanza, perchè le falde di neve non si struggano mentre cadono, e possano rimanere e accumularsi sul suolo, coprendolo di un candido tappeto. Sulle cime delle Alpi, dove fa freddo tutto l’anno, la neve cade e si conserva benissimo anche d’estate.

97. L’umidità dell’aria poi si condensa, si consolida e cade anche d’estate sotto forma di grandine, che infine non è altro che pioggia o neve ghiacciata, allo stato deliquescente. Ma essendo formata di grani compatti e talvolta fin della grossezza di un pugno, non ha tempo di liquefarsi interamente nella sua caduta, benchè attraversi un’aria molto calda. La pioggia e la neve sono però i prodotti più importanti, e occorrerà discorrerne più a lungo.

98. Sommario. — Prima però di procedere più oltre, volgiamo un istante lo sguardo addietro per fare la somma di ciò che abbiamo imparato circa le evoluzioni del vapore nell’atmosfera. Abbiamo appreso che