Pagina:Giuochi ginnastici raccolti e descritti per le scuole e il popolo.djvu/59

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Giuochi con la palla. 35


b) Schieramento ordinario. Essendo i giocatori in 22, si dividono in due partiti eguali (Prel. V, 3, b), e ognuno, guidato dal proprio Capo, va ad occupare il compartimento che gli spetta (Prel. V, 4), schierandosi in quattro righe. La prima riga è quella più vicina al mezzo del campo e si compone di 5 giocatori detti Primi. La seconda riga è quella di dietro alla prima ed è formata di 3 giocatori chiamati Secondi. Due occupano la terza riga, e sono detti Terzi. L’ultimo sta nella quarta riga e ha il titolo di Custode.

Il Capopartito, che ha il titolo di Capitano, o sta nella quarta riga e disimpegna anche l’ufficio di Custode, oppure occupa il centro della seconda riga.

c) Essendo i giocatori in più di 11 per parte, si aggiungono alle prime tre righe in proporzione ai numeri indicati. In 21 si fanno due gruppi di 10 Primi, 6 Secondi e 5 Terzi. In 31 se ne fanno tre.

III. SCOPO DEL GIUOCO.

Ciascun partito, nello stesso tempo, si propone di cacciare, per mezzo di calci, la palla dentro la porta difesa dagli avversari, posta a tergo di essi.