Pagina:Gli sposi promessi II.djvu/203

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CAPITOLO X - TOMO II. 353 misura che la fama del Cardinale arrivato si diffondeva ' di terra in terra, tutti * accorrevano.3 Ma 1 in quella via affollata il Conte camminava solo: quegli,5 che se lo vedevano arri¬ vare al fianco, s’inchinavano umilmente e si scostavano come per rispetto, e allentavano il passo per restargli addietro: ta¬ luno di quelli, che lo precedevano, rivolgendosi a caso a guardarsi dietro le spalle, lo scorgeva, lo annunziava sotto voce ai compagni, e tutti studiavano il passo, per non tro¬ vargli in paro.8 Giunto al villaggio,7 sulla piazzetta dov’era la chiesa e8 la casa del Parroco,9 trovò il Conte una turba dei già arrivati, che aspettavano il momento, in cui il Car¬ dinale entrasse nella chiesa, per celebrare gli uficj divini. E qui pure tutti quelli, a cui si avvicinava, svignavano pian piano- Il Conte affrontò uno di questi prudenti in modo che non gli potesse sfuggire, e gli chiese bruscamente, come an¬ noiato che era di quel troppo rispetto, dove fosse il cardi¬ nale Borromeo. « È li nella casa del 10 curato, » rispose riveren¬ temente l’interrogato. Il Conte si avviò alla casa fra “ la turba, che si divideva come le acque del Mar Rosso al passaggio degli Ebrei; ed entrò sicuramente nella casa. Quivi un bi¬ sbiglio, una curiosità timida, un’ansia, un non saper1! come accoglierlo. Egli, rivolto ad un prete, gli disse che voleva parlare col Cardinale, e chiedeva di essergli tosto annun¬ ziato. Il prete, che era del paese, fu contento d’avere una commissione del Conte, per allontanarsi da lui, e riferì l’am¬ basciata ad un altro prete del seguito del Cardinale. Quegli si ritirò a 13 consultare coi suoi compagni ; e finalmente di mala voglia entrò per dire “ a Federigo quale visita si presentava.16 1 nelle — 2 si movevano — 3 Dove — 4 in mezzo alla — r> [ann | ai quali e | egli a] che egli — 6 i più —7 sul sagrato della Chiesa, — » r — 9 [il Cont) si trovò il Conte — 10 Parroco — 11 le ale della turba — 12 che — ,3 confabulare — 14 al — 15 Per far meglio comprendere quanta cura abbia messo il Manzoni nel creare, pur traendolo dalla storia come uomo realmente esistito, il tragico personaggio ritratto qui fosca- mente, per non dire romanticamente, si dà anche il brano del secondo auto¬ grafo, che lo riguarda, con /'Appendice G. Manzoni, Oli sposi promessi. 23