Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1911, XI.djvu/65

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

IL FESTINO 59

ATTO TERZO.

SCENA PRIMA.

Stanza inserviente ad una bottega di caffè, con vari tavolini e sedie.

Risma, garzone della bottega del caffè, con altri garzoni che ripuliscono i tavolini e le sedie; poi il Conte di Belpoggio.

            Conte.Risma.
            Risma. Signor.
            Conte. Balestra s’è qui veduto ancora?
            Risma.Non signor.
            Conte. Ci doveva essere a ventun’ora.
            Credo le ventidue saran poco lontane.
            Voglio essere obbedito da chi mangia il mio pane.
            Risma.Signor, vorrei pregarla...
            Conte. Di che?