Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1911, XII.djvu/183

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

LE MASSERE 177

ATTO QUARTO.

SCENA PRIMA.

Strada.

Dorotea in maschera, poi Servitore1

Dorotea. Adesso stago ben! Meggio no posso star.

Ho perso tutti i bezzi, no so più come far.
L’intrada ho consuma; ho impegna el bon e el bello:
Tutte le mie ricchezze le consiste in sto anello.
M’ha parso una gran bazza, quando che l’ho comprà,
E adesso el venderave anca a più bon marcà.
Ma venderlo perchè? Meggio saria impegnarlo.
Se zogo, e se me reffo, posso recuperarlo.
Se ghe fusse Zanetta, la troveria el bisogno;
Andar a domandar mi sola me vergogno.

  1. Invece di servitore, dovrebbe dir Titta.