Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1922, XXI.djvu/201

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

195


però ad un certo genere di agire troppo studiato e manierato, che minaccia di passare al caricato ").

1829 estate Bologna, Arena del Sole, comp. Modena (Gazz. di Bologna, n. 69, 29 agosto. " Come rinvenire maggior brio, disinvoltura, nobile ilarità, niuna ricercatezza nella commedia che nella signora Carolina Polvaro? Di ciò facciano fede coloro che intervennero alle False confidenze, alle Gelosie di Z. e L., agl’Innamorati e ad altre commedie di simil sorta, in cui essa diede a conoscere la sua rara maestria nell’arte. Che cosa è poi a dirsi del signor Gustavo Modena? Questo solo diremo, che accoppia tante e tali egregie prerogative, che ne ritorna alla mente il valore de sommi artisti italiani. Che se sorpassa moltissimi nel rappresentare parti puramente comiche, crediamo che sia veramente primo di tutti nella declamazione).

» autunno Oderzo, Teatro Sociale, comp. Vidari e Duse (C. Musatti, Il Teatro Sociale di Oderzo, Venezia, 1914, p. 9).

1830 10 marzo Venezia, S. Luca, comp. Modena e Soci (Gazzetta).

» 15 maggio Milano, teatro Re, compagnia Internari (I Teatri, t. III, p. 365).

1832 Cremona, comp. Rosa (Il Censore Univ. dei Teatri, 1832, n. 58. Lodi a Giovannina Rosa e a Ventura).

» estate Bologna, Arena del Sole, comp. Pelzet e Domeniconi (Cosentino, L’Arena del Sole, Bologna, 1903, p. 55).

» 18 ottobre Venezia, S. Benedetto, comp. Rosa (Gazzetta cit.).

1833 primavera Cremona, comp. Vergnano (Il Barbiere di Siviglia, anno I, n. 15).

» Milano, Teatro Re, comp. Vergnano (Il Barbiere cit., n. 28).

» dicembre Roma, teatro Valle, comp. Mascherpa (Il Censore cit., 1834, n. 21: "Nella sera del 26 dicembre il poco incontro del Pirata fu quindi risarcito dall’incontro glorioso delle Gelosie di Lindoro, ove la Gherardi soprattutto, Colomberti e L. Gattinelli celebrarono un gran trionfo").

» dicembre Bologna, teatro Badini, comp. Vergnano (Il Censore cit., 1834, n. 24: "....Mancò quasi affatto della pubblica approvazione").

1834 Milano, teatro Re, comp. Rosa (Il Censore cit., 1834, n. 34. Giovannina Rosa, di appena 17 anni, già "capocomica").

1837 Zara, comp. Bonmartini (Il Dalmata, 27 febbr. 1907).

» 3 marzo Milano, Accademia dei Filodrammatici (Martinazzi, Acc.ia de’ Filodrammatici di Milano, Milano, 1879).

1840 Lucca, teatro del Giglio, comp Domeniconi (Il Ricoglitore di notizie teatrali, Firenze, 4 luglio ’40, dal Messaggero Lucchese’: " La commedia era bella, era del Goldoni. Zelinda era la Internari, Lindoro il Modena. La Internari è brava, il Modena bravissimo: ma il G. ci diè quelle Gelosie come fiori di primavera; noi le vedemmo converse in frutto di autunno. Nondimeno la sala echeggiò d’applausi frequenti e rumorosi").

1843 autunno Oderzo, teatro Sociale, comp. Benvenuti (Musatti, l. c, p. 11).

1844 Zara, comp. Nancini (Il Dalmata cit.).

1846 luglio Firenze, Arena Goldoni, comp. Costantini e Velli. (In occasione di questa recita scrive Romolo Subbi nella Rivista di Firenze. 21 luglio: "...Io non posso consentire con coloro i quali stimano le Pamele e le