Pagina:Grammatica filosofica della lingua italiana.djvu/253

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


2a6 più esempi di qualificazione fra le idee, che fra le cose ma* leriali. Misia^ nua fante ^ e Idcisea dì Filomena^ in cucina sa^ ranno continue. B. a. Egli è il miglior del mondo da dò. B. 3. Daraiti il cuore di toccarla con un briepe che io ti darò ? B. 4* ^^ fi^^ ^' Sardegna. D. 5. Di lui dice agni uom aude. B. 6. Per queste conirade^e oidi e ot notte^ e tfomici e di nemici^ ^ajino di male brigate assa(^ le quali ite fanno di gran dispiaceri e dì gran danni.B. j. Molto wevanle dou' ne riso dmz cattivilo di Calandrino. B. 6. Io non a^pa^ Ice con lei di questo anno* F. I^a cosa qualificata dalla preposizione dir e da quel che la segue è sempre un nome, espresso o sottinteso ^ e in tutti qae;Sti esempj il nome è sottinteso. Nel i. fante^ueì ^.uo^ tuo; nel 3. anUre; nel 4* abitante ; nel 5. si sottintende in sul conio. La costruzione del 3» esempio è daràUi il cuore t ardirei dóve il cuore è agentCì e ardire^ oggetto di darà. Nel sesto si sottintende in tempo e numerò;^ cioà in tempo di dl^ in tempo di notte^ numero di male brigate ^ numero iti gran dispiaceri e di gran danni. Nel j. la costruzione in- tera è a cagione delle sciocchezze del cattivello uomo chia^ nkito col nome di Calandrino^ neìV S. per tutto il corso di questo anno. i. Io i^i prometto di pregar per ìh>ì. B. 2. Io mi ver^ gogna DI dirlo. B. 3» Deliberò di più non inder dimorare in Inghilterra. B. 4* Prestamente rispose di sì. B. 5. La chiesa è piena di gente. B. 6. Ogni cosa di neve era co^ peria. B. 7. Non era uso d" andare a pie. B. 8. O vai che siete in piccioletta barca desiderosi d^ ascoltar. D. In tutti questi esempj , benché la preposizione tU sia