Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/173

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


166 QUADERNO 2 (XXIV) § {16). Francesco Tommasini, Politica mondiale e poli¬ tica europea} «Nuova Antologia», i° maggio-16 maggio 1927 '• Egemonia politica dell'Europa prima della guerra mon¬ diale. Il Tommasini (dice) che la politica mondiale è stata diretta dall’Europa fino alla guerra mondiale, dalla batta¬ glia di Maratona (490 a. C.). (Però fino a poco tempo fa non esisteva il «mondo» e non esisteva una politica mondiale; d’altronde la civiltà cinese e quella indiana hanno pur con¬ tato qualcosa). All’inizio del secolo esistevano tre potenze mondiali europee, mondiali per l’estensione dei loro terri¬ tori, per la loro potenza economica e finanziaria, per la pos¬ sibilità di imprimere alla loro attività una direzione assolu¬ tamente autonoma, di cui tutte le altre potenze, grandi e mi¬ nori, dovevano subire l’influsso: Inghilterra, Russia, Ger¬ mania. (Il Tommasini non considera la Francia come poten¬ za mondiale!) Inghilterra: aveva battuto tre grandi poten¬ ze coloniali (Spagna, Paesi Bassi, Francia) e asservito la quarta (Portogallo), aveva vinto le guerre napoleoniche ed era stata per un secolo arbitra del mondo intero. Two po- toers standard. Punti strategici mondiali nelle sue mani (Gibilterra, Malta, Suez, Aden, isole Bahrein, Singapore, Hong-Kong). Industrie, commercio, finanze. Russia: mi¬ nacciava India, tendeva a Costantinopoli. Grande esercito. Germania', attività intellettuale, concorrenza industriale al¬ l’Inghilterra, grande esercito, flotta minacciosa per il two powers standard. Formazione della potenza degli Stati Uniti. Indipenden¬ za nel 1783, riconosciuta dall’Inghilterra col trattato di Versailles: comprendevano allora 13 Stati, di cui 10 di ori¬ ginaria colonizzazione britannica e 3 (New-York, New Jer¬ sey e Delaware) ceduti dai Paesi Bassi alPInghilterra nel 1667, con circa 2 milioni di Km2, ma la parte effettivamente | popolata era solo quella sulla costa orientale dell’Atlanti¬ co. Secondo il censimento del 1790, la popolazione non ar¬ rivava a 4 milioni, compresi 700 000 schiavi. Su quello stes¬ so territorio nel 1920 esistevano 20 Stati con 71 milioni di abitanti. Allora gli Stati Uniti confinavano a Nord col Ca- I929-I933: MISCELLANE