Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/175

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


i68 QUADERNO 2 (XXIV) dell’Alaska. L’espansione degli Stati Uniti come grande po¬ tenza mondiale, comincia alla fine dell’800. Problemi principali americani: i°, regolamento dell’emi¬ grazione per assicurare una maggiore omogeneità della po¬ polazione (veramente questo problema si pose dopo la guer¬ ra ed è legato, oltre che alla quistione nazionale, anche e specialmente alla rivoluzione industriale); 20, egemonia sul mar Caraibico e sulle Antille; 30, dominio sull’America Cen¬ trale, specialmente sulle regioni dei canali; 4°, espansione nell’Estremo Oriente. Guerra mondiale. Imperi centrali bloccati: l’Intesa pa¬ drona dei mari: gli S. U. rifornirono l’Intesa, sfruttando tutte le buone occasioni che si offrivano. Il costo colossale della guerra, i profondi turbamenti della produzione euro¬ pea (la rivoluzione russa), hanno fatto degli Stati Uniti gli arbitri della finanza mondiale. Quindi la loro affermazione politica. Inghilterra e Stati Uniti dopo la guerra. L’Inghilterra è uscita dalla guerra come trionfatrice. La Germania privata della flotta e delle colonie. La Russia, che poteva ridiventa¬ re rivale, ridotta a fattore secondario per almeno qualche decennio (questa opinione è discutibile molto: forse gli in¬ glesi avrebbero preferito come rivale la Russia zarista, an¬ che vittoriosa, all’attuale Russia, che non solo influisce sul¬ la politica imperiale, ma anche sulla politica | interna ingle¬ se). Ha acquistato circa altri 10 milioni di Km2 di possedi¬ menti con circa 35 milioni di abitanti. Tuttavia l’Inghilterra ha dovuto riconoscere tacitamente la supremazia degli Stati Uniti, e ciò sia per ragioni economiche sia per la trasforma¬ zione dellTmpero. La ricchezza degli Stati Uniti che si cal¬ colava in 925 miliardi di franchi oro nel 1912, era salita nel 1922 a 1600 miliardi. La marina mercantile: 7 928 688 tonn. nel 1914, 12500000 nel 1919. Le esportazioni: 1913,15 miliardi franchi oro; nel 1919, 37 miliardi e 1/2, ridiscendendo a circa 24 miliardi nel 1924-25. Importazio¬ ni: 10 miliardi circa nel 1913,16 nei 1919,19 nel 1924-25. La ricchezza della Gran Bretagna nel decennio 1912-22 è salita solo da 387 a 445 miliardi di franchi oro. Marina mer¬ cantile: 1912,13 850 000 tonn.; 1922,11 800 000. Espor¬ 1929-1933: MISC