Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/178

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


1929-1933: MISCELLANEA I della Società delle Nazioni di cui il Panama fa parte, ma la ratifica non necessaria. Quistione del Nicaragua. La Cina. L’America nel 1899 proclamò la politica dell’in¬ tegrità territoriale cinese e della porta aperta. Nel 1908, con lo scambio di note Root-Takahira, Stati Uniti e Giappo¬ ne rinnovarono dichiarazioni solenni sull’integrità e l’indi¬ pendenza politica della Cina. Dopo l’accettazione da parte della Cina delle cosi dette «ventun domande» del Giappo¬ ne (ultimatum 1915) gli Stati Uniti dichiarano (note del 13 maggio 1915 a Pekino e Tokio) che non riconoscevano gli accordi conclusi. Alla Conferenza di Washington gli Sta¬ ti Uniti ottennero che le potenze europee e il | Giappone ri- 31 nunziassero a buona parte dei vantaggi speciali e dei privi¬ legi che si erano assicurati. Il Giappone si impegnò a sgom¬ brare il Kiau-Ceu. Solo in Manciuria il Giappone mantenne la sua posizione. Fin dal 1908 gli Stati Uniti avevano rinun¬ ziato alle indennità loro spettanti dopo la rivolta dei boxers e avevano adibito le somme relative a scopi culturali in Ci¬ na. Nel 1917 la Cina sospese i pagamenti. Accordi: Giap¬ pone e Inghilterra hanno rinunziato come gli Stati Uniti; la Francia si è servita dei fondi per risarcire i danneggiati del fallimento della Banca industriale di Cina: Italia e Belgio hanno consentito a consacrare a scopi culturali circa i 4/5 delle somme ancora dovute. Estremo Oriente. Possessi degli Stati Uniti: le Filippine e l’isola di Guam (Marianne); le Hawai; l’isola di Tutuila nel gruppo della Samoa. Prima del trattato di Washington la situazione nell'Estremo Oriente era dominata dall’allean¬ za anglo-giapponese, conclusa col trattato difensivo di Lon¬ dra del 30 gennaio 1902, basato suirindipendenza della Ci¬ na e della Corea, con prevalenza di interessi inglesi in Cina e giapponesi in Corea; dopo la disfatta russa, fu sostituito dal trattato del 12 agosto 1905: l’integrità della Cina riba¬ dita e l'eguaglianza economica e commerciale di tutti gli stranieri, i contraenti si garantivano reciprocamente i loro diritti territoriali e i loro interessi speciali nell'Asia Orien¬ tale e in India: supremazia giapponese in Corea e diritto dell’Inghilterra di difendere l'India nelle regioni cinesi vi¬ cine, cioè il Tibet. Questa alleanza vista di malocchio da