Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/205

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


198 QUADERNO 2 (XXIV) d’ordine del Sella è tuttavia notevole per descrivere l’uo¬ mo). Tuttavia il Sella non era né un ateo né un positivista che volesse sostituire la scienza alla religione. (Vedere i do¬ cumenti, scritti o riportati da altri, del Sella stesso) \ § (43 ).Il macinato. Nel discorso tenuto da Alberto De Stefani a Biella per commemorare il centenario della nasci¬ ta del Sella (riportato nella «Nuova Antologia» del 16 set¬ tembre 1927) *, si accenna al macinato collegandolo al dazio doganale sul grano (si abolì il balzello sulle farine, ma poco dopo il doganiere lasciò il mulino e andò sul confine a ri¬ scuotere la gabella sul grano) \ La quistione non è posta bene (è un epigramma, non una critica o un giudizio). Il macinato era insopportabile dai pic¬ coli contadini che consumavano il poco grano prodotto da loro stessi; e la tassa sul macinato era causa di svendite per procurarsi il denaro e occasione di pratiche usuraie pesan¬ tissime; bisogna collocare la tassa nel suo tempo, con una economia famigliare molto più diffusa di ora: per il mercato producevano i grandi e medi proprietari; il piccolo contadi¬ no (piccolo proprietario o colono parziario) produceva per 11 proprio consumo e non aveva mai numerario; tutte le im- 63 poste | erano per lui un dramma catastrofico; per il macina¬ to si aggiungeva l’odiosità immediata. Le rivolte contro la tassa sul macinato, le uccisioni e le bastonature agli esattori non erano certo inspirate dalle agitazioni politiche: erano spontanee. . § (44 ). Su Quintino Sella, cfr nella «Nuova Antologia» del 16 settembre 1927: P. Boselli, Roma e Quintino Sella; Alberto De Stefani, Quintino Sella (1827-1884); Bruno Minoletti, Quintino Sella storico, archeologo e paleografo \ § {45 ). America e Europa. Madison Grant (scienziato e scrittore di grande fama), presidente della Società biologi¬ ca di New York, ha scritto un libro Una grande stirpe in pe-