Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/211

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


204 QUADERNO 2 (XXIV) l’Occidente. Sovvertitrice di valori, è forza rivoluzionaria ed espansiva. Nega l’ordine, l’autorità, la gerarchia in quan- toché costituiti, ma obbedisce all’ordine proprio, più ferreo ed imperioso dell’antico per necessità di conquista. Nega il divino, disconosce lo Spirito, ma ad esso inconsciamente ed ineluttabilmente obbedisce affermando un’inesausta sete di giustizia pur sotto il fallace miraggio dell’Utopia. Vuol rico¬ noscere soltanto i valori materiali e gli interessi, ma obbedi¬ sce inconsapevolmente ai più profondi impulsi | spirituali ed agli istinti che hanno le più profonde radici nell’anima umana. £ mistica. È assoluta. È spietata. È religione, è dog¬ ma. Altrettanto è pieghevole nella trattazione degli affari quanto intransigente nelFideologia. Relazione di mezzo a fi¬ ne. È politica». «Come la Chiesa, è sussidiata dai credenti ed alimentata da un servizio d’informazioni mondiale. L’in¬ telligenza di tutte le nazioni è al suo servizio; tutte le risor¬ se degli innumerevoli insoddisfatti che aguzzano l’ingegno verso la possibilità di un loro migliore domani. Come tutte le società umane ha le sue aristocrazie». «Come la Chiesa dice a tutti i popoli la stessa parola, tradotta in tutte le fa¬ velle. Il suo potere eversivo è sotterraneo. Mina la costru¬ zione sociale dalle fondamenta. La sua politica manca di tra¬ dizione; non di intelligenza, di abilità, di pieghevolezza, so¬ stenute da una ferma determinazione. Trattare con essa o combatterla può essere avvedutezza o errore, a seconda del¬ le contingenze della politica. Non considerarla o rifiutarsi di considerarla è stoltezza» \ § (50). Roberto Cantalupo, La Nuova Eritrea, «Nuova Antologia», i°ottobre 1927.(Funzionidell’Eritrea: i)eco- nomica: intensificare la sua capacità produttiva e commer¬ ciale di esportazione e di importazione, cercando di farne un complemento della Madre Patria e di renderla attiva fi¬ nanziariamente; 2) politica: dare all’Eritrea una posizione e una funzione tali da rendere possibile un maggior contat¬ to con gli stati arabici della riva asiatica del Mar Rosso, nel restaurare i rapporti economici tra Asmara ed il confinante Ovest etiopico, in modo che l’Eritrea diventi il naturale