Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/354

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


1930: (miscellanea) 347 Marin e quelli del gruppo Cachin. Questo trucco si applica poi nei plebisciti per le quistioni nazionali, estendendo a zo¬ ne più ampie di quella dove una minoranza è omogenea la circoscrizione ecc.). (Vedere chi era Gerry ecc.) \ § ( 68 ). Americanismo. Ricordare il libro di Guglielmo Ferrerò Fra i due mondi: quanti dei luoghi comuni del Ferrerò sono entrati in circolazione a proposito dell’America e continuano a essere spesi senza ricordare il conio e la zecca? (Quantità contro qualità, per esem¬ pio). Fra i due mondi è di prima della guerra, ma anche dopo il Fer¬ rerò ha insistito su questi tasti *. Vedere. Sull’americanismo vedi articolo L'America nella letteratura fran¬ cese del 1927 di Étienne Fournol nella «Nuova Antologia» del i° aprile 1928 2, comodo perché vi si possono trovare registrati i luo¬ ghi comuni più marchiani sull’argomento. Parla del libro di Siegfried e di quello del Romier (Qui sera le maître?)3 e accenna a un libro di jAndrea Tardieu (Devant l’obstacle: l'Amérique et nous, Parigi, Li- îbrairie Emil Paul) e a due libri di Luc Durtain, un romanzo Holly- j wood dépassé e una raccolta di novelle Quarantième étage, editi dal- la N.R.F. e che paiono interessanti4. j A proposito del prof. Siegfried si noti questa sua contraddizione: a pag. 350 del suo libro Les États-Unis d'aujourd’hui egli ha ricono¬ sciuto nella vita americana «l’aspetto d’una | società realmente col¬ lettivistica, voluto dalle classi elette e accettato allegramente (sic) dal¬ la moltitudine »5, e poi scrive la prefazione del libro del Philip sul movimento operaio americano6 e lo loda, sebbene non vi si dimostri precisamente questa «allegria» e che in America non ci sia lotta di classe, anzi vi si dimostra l’esistenza della più sfrenata e feroce lotta di una parte contro l’altra. Lo stesso confronto si dovrebbe fare tra il libro del Romier e quello del Philip. Perché dunque è stato accettato tosi facilmente in Europa (ed è stato diffuso cosi abilmente) questo cliché degli Stati Uniti senza lotta di classi, ecc. ecc.? Si combatte l’americanismo per i suoi elementi sovversivi della stagnante società europea, ma si crea il cliché dell’omogeneità sociale americana per uso di propaganda e come premessa [ideologica] di leggi eccezionali. Cfr Quaderno 22 (v), pp. .53*^4. § ( 69 ). Utopie e romanzi filosofici e loro rapporti con lo sviluppo della critica politica, ma specialmente con le aspirazioni più elemen¬ tari e profonde delle moltitudini. Studiare se c’è un ritmo nell’appa¬ rizione di questi prodotti letterari: coincidono con determinati perio¬ di, con i sintomi di profonde mutazioni storiche? Compilare un elen¬ co di questi lavori, utopie propriamente dette, romanzi filosofici, libri che attribuiscono a paesi lontani e sconosciuti [ma esistenti] detenni- I 348 QUADERN