Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/381

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


374 QUADERNO 3 (xx) zionale-popolare per andare al popolo e non solo andare al popolo « materialmente » con le bancarelle e gli strilloni ecc. Cfr Quaderno 23 (vi), p. 59. 11 ^e^er^° Gonfalonieri. Il Confalonieri prima di andare allo opielberg e dopo la liberazione prima di andare nel carcere di tradisca per essere poi deportato, andò a Vienna. Vedere se anche in questo secondo soggiorno a Vienna, fatto per ragioni di salute, ebbe contatti con uomini politici austriaci. Cfr Quaderno 19 (x), pp. 127-28. § (93)- Giovanni Cena. Sull’attività svolta dal Cena per le scuo¬ le dei contadini dell Agro Romano cfr le pubblicazioni di Alessandro Marcuccil. Cfr Quaderno 23 (vi), p. 60. § <94>- I nipotini di padre Bresciani. Polifilo (Luca Beltrami). 1 er rintracciare gli scritti brescianeschi del Beltrami (I popolari di Casate Olona ecc. pubblicati nel « Romanzo Mensile », nella « Lettu- ra » ecc.) vedere la Bibliografia degli scritti di Luca Beltrami dal mar- zo 1881 al marzo 1930, curata da Fortunato Pintor, bibliotecario ono¬ rario del fenato e con prefazione di Guido Mazzoni. Da un cenno bi¬ bliografico. Pubbhc.ato nel «Marzocco» dell’n maggio 1930' appare che gli scritti sull ipotetico « Casate Olona » del Beltrami sono stati ben trentacinque (io ne ho letto solo tre o quattro). Il Beltrami ha postillato questa sua Bibliografia e a proposito di «Casate Olona» il «Marzocco» scrive: «...la bibliografia dei trentacinque scritti sul- 1 ipotetico Casate Çlona” gli suggerisce l’idea di ricomporre in unità bis quelle sue dichiarazioni proposte e polemiche d’indole politico|sociale che, male intonate a un regime democratico-parlamentare, sotto un certo aspetto debbono considerarsi un’anticipazione di cui altri - non il Beltrami - avrebbe potuto menar vanto di antiveggente precurso¬ re (.?)» Poiché anche il «Marzocco» si abbandona a queste scurri¬ lità, sarebbe interessante ricordare l’atteggiamento assunto dal foglio fiorentino a proposito della fucilazione di F. Ferrer2. ' » Cfr Quaderno 23 (vi), pp. 59-60. § (95 )* I nipotini di padre Bresciani. Romanzi d’appendice e tea¬ tro popolare (dramma da arena, drammone da arena ecc.). (Perché si chiama, precisamente, d’arena, il dramma popolare? Dal fatto delle