Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/418

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


1930: (miscellanea) 411 dente, sebbene possa essere accompagnato da circostanze attenuanti, come sarebbe il caso che il governo non faccia una politica nazionale e l’ambasciatore ne abbia le prove pe¬ rentorie: sarebbe allora slealtà verso uomini [transitori] per poter essere leali verso lo Stato immanente: quistione terri¬ bile perché questa giustificazione ha servito a uomini inde¬ gni moralmente (Fouché, Talleyrand | e, meno, i marescialli 77 di Napoleone); 3) perché non sa d’ingannarlo, per incapaci¬ tà o incompetenza o per scorrettezza (trascura il servizio) ecc. In questo caso la responsabilità del governo deve essere graduata: 1 ) se avendo possibilità di scelta adeguate ha scel¬ to male per ragioni estrinseche al servizio (nepotismo, cor¬ ruzione, limitazioni di spese per servizio importante per cui invece di capaci si scelgono i « ricchi » per la diplomazia o i «nobili» ecc.); 2) se non ha possibilità di scelta (Stato nuo¬ vo, come l’Italia nel 1861-70) e non crea le condizioni gene¬ rali per sanare la deficienza e procurarsi la possibilità di scelta. § (158). Il nodo storico 1848-49. Vedere e analizzare minuta¬ mente il succedersi dei governi e delle combinazioni di partiti al go¬ verno piemontese dalla preparazione della guerra fino al proclama di Moncalieri* da Cesare Balbo a Massimo D’Azeglio. Funzione di Gio¬ berti e di Rattazzi. In che consistette precisamente il connubio Ca- vour-Rattazzi? Fu il primo passo della disgregazione democratica? Ma fino a che punto Rattazzi poteva dirsi un democratico? Cfr Quaderno 19 (x), p. 131. §(159). Risorgimento. La storia come «biografia» nazionale. | Questa forma di storia comincia col nascere del sentimento nazionale. f Si presuppone che ciò che si desidera sia sempre esistito e non abbia potuto affermarsi per l’intervento di forze estranee o per l’addormen¬ tarsi delle virtù intime. È storia oleografica: l’Italia è veramente pen¬ sata come qualcosa di astratto, come la bella donna dei quadri ecc. di - cui gli italiani sono i «figli» ecc. Si fa la sua biografia contrapponen- i dola ai figli degeneri, o deviati ecc. ecc. Si capisce che questa storia è j nata per ragioni pratiche, di propaganda. Ma perché continuare in questa tradizione. Oggi essa è doppiamente antistorica: perché è in contraddiizione con la realtà e perché impedisce di valutare adegua- 77 bis 4*2 QUADE