Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/422

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


1930: (miscellanea) 415 a Civitavecchia su battello francese e arrestati a Genova dai Piemontesi, con conseguente protesta diplomatica del papa e della Francia, restituzione dei La Gala e loro estradizione ecc.5. Importanti sono gli articoli storici della «Civiltà Cat¬ tolica» sui movimenti cattolico-liberali e Podio dei gesuiti contro Gioberti che ancora oggi è vituperato banalmente ad ogni occasione. Movimenti pancristiani. Nathan Sòderblom, arcivescovo luterano di Upsala in Svezia, propugna un cattolicismo evangelico, consistente in una adesione diretta a Cristo (prof. Federico Heiler, già cattolico romano, autore del li¬ bro Der Katholizismus, seine Idee und seine Erschetnung, Monaco, 1923, della stessa tendenza, ciò che significa che i pancristiani qualche successo l’hanno avuto)6. Cattolicismo nell'India. Upadhyaya Brahmabandhav, ce¬ lebre Sannyasi ( ? ) cattolico, che voleva convertire PIndia al Cattolicismo, per mezzo degli stessi indù, cristianizzando le parti dell’induismo passibili di essere assorbite; fu disap¬ provato dal Vaticano per eccessi di nazionalismo. (Quando avvenne questa predicazione di 'Upadhyaya? Mi pare che oggi il Vaticano sarebbe più tollerante). Per la quistione del Cristianesimo in India vedere il fenomeno del Sadhu Sun- dar Sing: cfr «Civiltà Cattolica», 7 e 21 luglio 1928 \ §(163). Italo Toscani. Nel 1928 è uscita una Vita di 79bis S. Luigi Gonzaga di Italo Toscani, Roma, Libreria Fr. Fer¬ rari, in 160, pp. 254, L. 5,50, lodata dalla «Civiltà Cattoli¬ ca» del 21 luglio 1928 !. Il Toscani già nel 26 scriveva nel «Corriere d’Italia». Ricordare le sue avventure durante la guerra. Il suo contegno al fronte (furono pubblicate dal Co¬ mando militare cartoline illustrate con suoi versi d’occasio¬ ne). Suoi articoli nel 1919, specialmente contro i carabinie¬ ri: uomo repellente da ogni punto di vista. Condannato a 6 o 7 anni nel 1917 dal Tribunale di Roma per antimilitari¬ smo, la condanna gli fu condonata per le poesie scritte al fronte; autolesionista: si «curava» gli occhi in modo cosi sfacciato che faceva maraviglia come al reggimento gliela passassero liscia. «Stranezze» della vita militare durante la