Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/536

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


ELL’INFERNO

529 Nella «Critica» sarebbe bene vedere ciò che scrisse TAran- gio Ruiz («Critica», XX, 340-57). L’articolo è dichiarato dal Barbi «bellissimo». Pretensioso nella sua filosofica sicume¬ ra, lo studio di Mario Botti “ (Per lo studio della genesi del¬ la poesia dantesca. La seconda cantica: poesia e struttu¬ ra nel poema) in «Annali dell’Istruzione media», 1930, pp. 432-73. Il Barbi se ne occupa, ma non dice nulla di nuo¬ vo, nell’ultimo fascicolo degli «Studi Danteschi» (XVI, pp. 47 sgg.), Poesia e struttura nella Divina Commedia. Per la genesi dell’ispirazione centrale della Divina Commedia. Anche il Barbi, in uno studio Con Dapte e coi suoi inter¬ preti (vol. XV, «Studi Danteschi»), passa in rivista le ulti¬ me interpretazioni del canto di Farinata. E pure il Barbi pubblicò un suo commento nel vol. Vili degli «Studi Dan¬ teschi». Ci sarebbe da osservare molte cose su queste note del prof. Cosmo2. ^ § ( 87). Poiché occorre infischiarsi del gravissimo compi- la critica dantesca o di portare la pn> migliore di presentare que- pna pi zza alTedifizio commentatorio e chiarificatorio divino poema ecc., il moi ste osservazioni sul Canto re quello polemico, per stroncare un filisteo classico come e sia pure demagogico, che i rappresentanti di un gruppo so¬ ciale subalternopossono tar le hche, scientificamente enco¬ rne gusto artistico, a ruffiani intellettuali come Kastignac. Ma Rastignac conta meno di un fuscello nel mondo cultura- le ufficiale! Non ci vuole molta bravura per mostrarne l’inet¬ titudine e la zerità. Ma intanto la sua conferenza è stata te¬ nuta alla Casa di Dante romana: da chi è diretta questa Ca¬ sa di Dante della città eterna? Anche la Casa di Dante e i suoi dirigenti contano nulla? E se contano nulla perché la grande cultura non li elimina? E come è stata giudicata la conferenza dai dantisti? Ne ha parlato il Barbi, nelle sue •Nel ms: «Mario Rossi» \ •