Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/550

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


miscellanea) 543 Il carattere prevalente dato dal Rotary all’attività 1 pra- 3 bis tica appare da altre citazioni monche e allusive della «Civil¬ tà Cattolica». Nel Programma del Rotary: «...un Rotary club è un gruppo di rappresentanti di affari e di professioni¬ sti, i quali senza giuramenti segreti, né domma, né Credo... accettano la filosofia del servizio». Esce un «Annuario» ita¬ liano del Rotary, a Milano presso la Soc. An. Coop. «Il Ro¬ tary». È uscito almeno l’« Annuario» 1927-28. Filippo Tajani nel «Corriere della Sera» del 22 giu¬ gno 1028 ha scritto che il Rotarv è fra «le istituzioni inter¬ nazionali che tendono, sebbene per vie amichevoli, alla so- luzione dei problemi economici e industriali comuni». Su- 2639 clubs rotariani esistenti (al momento dell'articolo), 2088 erano negli Stati Uniti, 254 nell’Inghilterra, 85 nel Canadà, 18 in Italia, 13 in Francia, 1 in Germania, 13 in Ispagna, 10 in Isvizzera, 20 a Cuba, 15 nell’Australia, 19 nel Messico e molto meno in altri paesi. (Il Rotary Club non può essere confuso con la Massoneria tradizionale, special- mente con quella dei paesi latini. È un superamento orga¬ nico della Massoneria e rappresenta interessi più concreti e precisi. Carattere fondamentale della Massoneria è la de¬ mocrazia piccolo-borghese, il laicismo, l’anticlericalismo ecc. Il Rotary è organizzazione di classi alte, e non si rivolge al pòpolo" altro che indirettamente. É un tipo di organizza¬ zione essenzialmente moderna, ihe ci siano interferenze traT TiTMassoneria e il Rotarv è possibile e probabile, ma non e essenziale: il Rotary, sviluppandosi, cercherà di dominare tutte le altre Organizzazioni e anche la Chiesa cattolica cosiT cóme in America domma certamente tutte le Chiese pirote- 'stantïTCerto la Chiesa cattolica non potrà vedere di buon grado «ufficialmente» il Rotary, ma pare difficile che assu¬ ma nei suoi riguardi un atteggiamento come quello contro la Massoneria: dovrebbe allora atteggiarsi contro il capita¬ lismo ecc. Lo sviluppo del Rotary è interessante sotto molti aspetti: ideologici, pratici, organizzativi ecc. Bisognerà ve¬ dere però se la depressione economica americana e mondia- 4 le non darà un colpo al prestigio dell’americanismo e quindi al Rotary).