Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/157

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


La (orma della Terra solida IBS combiniamo adesso i quattro tipi di distribuzione che provengono dalla rotazione e dall’eccentricità dell’uovo. L'effetto combinato di tutte le distribuzioni armoniche di questo terzo grado è dimostrato nella Fig. 17. Questa figura rappresenta la distribuzione di regioni di elevazione e di depressione quando la sfera è de¬ formata in una forma che è persino meno regolare di un uovo e che rassomiglia ad una grossa pera. Noi dobbiamo ora chiedere al lettore di chiudere gli occhi suoi per un momento sulle nostre mappe rettangolari, di tentare di vedere il pianeta nella sua forma naturale com'esso va compiendo la ri¬ voluzione sua nello spazio. Egli deve allora immagi¬ nare che il picciuolo della pera sia nella parte Sud dell’Australia e comprenda in una regione di eleva¬ zione l’Australasia ed il continente Antartico. Questa elevazione sarà circondata da tutti i lati fuorché da uno (verso il Sud America) da una zona di depressione, ossia la vita della pera. Questa zona a sua volta sarà circondata da tutti i Iati, fuorché da uno (verso il Giappone) da una zona di elevazione, cioè la parte protuberante della sfera ; e finalmente noi troviamo il bocciuolo della pera in un qualche punto dell’Africa: il continente dalla più elevata alti¬ tudine media sopra il livello del mare (1). Un altro modo di considerare il pianeta sarebbe di vederlo (i) Il Prof. Jeans (« The Vibrations and Stability of a Gravitating Planet », * Philosophical Transactions », Voi. CCI, A. 1903) nella di lui prima memoria sopra una Terra piriforme collocò Greenwich come il polo 0 naso della estremità più larga della pera. Egli poscia rinunziò a detta idea in favore di quella del Prof. W. J. Sollas il quale suggerì un punto dell’Africa come un’altra loca¬ lità possibile. L'asse di simmetria della figura piriforme passa attraverso ad un punto di cui la latitudine e la longitudine sono rispettivamente 6° N. e 30" E. e corrisponde al più grande dia¬ metro della Terra.