Pagina:Guicciardini, Francesco – Storia d'Italia, Vol. III, 1929 – BEIC 1846967.djvu/260

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
254 storia d'italia

questa: e per contrario essere piena di indignitá la confederazione co’ viniziani, avendo a concedere loro Cremona e la Ghiaradadda, membri tanto propri al ducato di Milano, per la recuperazione de’ quali aveva il re concitato tutto il mondo; e nondimeno, se non si divideva la unione degli altri, non bastare a conseguire la vittoria la congiunzione co’ viniziani. Prevaleva finalmente questa sentenza per l’autoritá della reina desiderosa della grandezza della figliuola; pur che si potesse ottenere che insino alla consumazione del matrimonio si conservasse appresso alla madre, la quale obligasse la fede sua di tenerla in nome di Cesare come sposa destinata al nipote, e di consegnarla al marito come prima l’etá fusse abile al matrimonio: ma certificato poi il re, Cesare non essere per convenire con questa limitazione, piú tosto queste cose essere state proposte da lui artificiosamente per dargli causa di procedere piú lentamente negli altri pensieri, rimosso l’animo da questa pratica, rivocò Asparot fratello di Lautrech, partito giá dalla corte per andare a Gurgense con questa commissione. Da altra parte, crescendo il timore dell’unione tra il re e i viniziani, il re d’Aragona confortava Cesare alla restituzione di Verona, proponendogli il trasferire, co’ danari che arebbe da’ viniziani e con l’esercito spagnuolo, la guerra nella Borgogna. Il medesimo sentiva Gurgense, il quale, sperando potere colla presenza muovere Cesare, ritornò in Germania: seguitandolo non solo don Petro Durrea, venuto seco, ma ancora Giovambatista Spinello conte di Carriati, imbasciadore del medesimo re appresso a’ viniziani; avendo prima indotto il senato, acciocché nuove difficoltá non interrompessino le speranze che si trattavano, a fare tregua con Cesare per tutto il mese di marzo, data la fede dagli oratori predetti che Cesare restituirebbe Verona, pur che a lui fussino promessi in certi tempi dugento cinquantamila ducati e ciascuno anno ducati cinquantamila.