Pagina:Guida della montagna pistoiese 1878.djvu/64

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
54 pistoia


PISTOIA

ITINERARIO

Indicazioni utili — Il viaggiatore che venendo per via ferrata scende alla stazione di

Pistoia

e che anche per breve tempo voglia visitare questa delle belle città di provincia, e i suoi preziosi monumenti artistici, può trovarvi la Guida di Pistoia, presso il libraio Pagnini, sul canto della Porta Vecchia, e buono alloggio nelle seguenti principali Locande:

Gran Locanda del Globo e Londra, diretta da Giuseppe Vannini, nel centro della città, in Piazza Cino. Il servizio v’è eguale a quello delle migliori locande delle grandi città, e a prezzi moderati. V’è unito un Caffè e un Ristoratore.

Albergo d’Inghilterra, già della Posta, diretto da Candido Melani, nel centro della città, via Cavour; servizio eguale alle migliori locande, e a prezzi moderati.

Vetture. — Per chi voglia fare piccole escursioni non mancano vetture sulle piazze.

Per recarsi poi per la via Nazionale a San Marcello, a Cutigliano, a Boscolungo e anche ai Bagni di Lucca, può dirigersi in Pistoia in Via Cavour al Caffè Dante n. 295 al suo proprietario Giuseppe Simonatti, detto Marsilio; fornito di buone carrozze e di buoni cavalli. Ed alla stazione della Strada ferrata si trovano sue vetture segnate dei numeri 18, 29, 54, 65.

Il prezzo ordinario di una carrozza a due cavalli, da Pistoia a San Marcello, chilom. 32 ½, con 6 chilom. di salita, in ore 4 ½ L. 25,00.