Pagina:Historia della Sacra Real Maestà di Christina Alessandra Regina di Svetia.pdf/80

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
42 Historia della Regina di Svetia

Gionge allo stesso effetto il Conte Raimondo Montecuccoli spedito dall’Imperatore. Don Antonio Pimentel gli vien mandato dal Rè Cattolico con titolo di Ambasciator straordinario, si ferma egli presso Sua Maestà. L’Arciduca invita la Regina à Brusselles, e vi è ricevuta Regiamente. Fa la professione della Fede Cattolica in segreto. Riceve avviso della morte della Regina sua Madre. Muore Papa Innocentio X. è assonto al Pontificato Alessandro Settimo con applauso universale. La Regina gli partecipa subito le sue risoluzioni, e desiderij. Parte di Brusselles. Viaggio di Sua Maestà sin in Inspruch.


Historia-079.jpgEL tempo che Sua Maestà si fermò in Hambourg,[Vien visitata in Hambourg da diversi Prencipi di Germania.] furono a visitarla diversi Prencipi, e Signori grandi di que’ circoli, e tra gli altri il Principe Christiano di Mechelbourg, il Duca di Brunwich, i trè fratelli Duchi di Lunebourg, la Sorella de quali è Regina di Danimarca, Federico Landgravio d’Hassia, con la Principessa sua moglie, Sorella del Presente Re Carlo di Svetia, e gli due Principi Francesco Alberto, e Gregorio Giovanni di Saxen Lauenbourg. Ella accolse tutti con molta cortesia, trattando però con loro privatamente come incognita. Vennero anche à riverirla il Conte Benedetto d’Oxestern da Vismar, dove era Governatore, & il General Chinigsmarch da Staden nel Vescovato di Bremme, ove era commandante.