Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/210

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
198



L’assoluzione di tutti gli imputati provò quanto fosse calunniosa l’accusa di dolo rivolta contro i compartecipanti al duello.

Questo è il riepilogo del combattimento singolare in cui lasciò la vita, compianto universalmente, il prof. cav. Cesare Parrini, nato a Firenze il l.° settembre 1835; insegnante privato a Torino, quando professare sentimenti d’italianità era delitto ovunque, tranne che in Piemonte; sotto-segretario di prefettura a Verolanova; professore alla scuola tecnica annessa al Liceo Dante Alighieri di Firenze; giornalista e scrittore distinto ed apprezzato, nemico del duello, perchè contro la barbara costumanza aveva, pochi mesi prima della sua morte, spezzata una lancia in una conferenza tenuta al Circolo Filologico di Firenze.

Strana fatalità!


1885 (Maggio). Chapuis-Dekeirel; Menvielle e Naquet; Contarini e Pensatore; Tornabene e Contarini. — Un duello che finì molto tragicamente e alla Corte d’Assise, è quello accaduto or sono pochi anni1, tra i signori Chapuis, tenente del 110.° di linea francese e il signor Dekeirel. Ecco come si svolse questo duello, che sollevò tante discussioni e destò tanta emozione per le circostanze che lo accompagnarono. (Illustration, Journal Universel, num. 2205, 30 maggio 1885).

Il signor Dekeirel, a quanto sembra, si preoccupò con viva sollecitudine dei suoi preparativi prima di scendere sul terreno.

Tale sollecitudine fu accolta da un’osservazione ironica,

  1. 19 febbraio 1885.