Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/276

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
264

e l’onor dell'uomo d'arme, dell’uomo feroce, dell’uomo micidiale, trionfò1.

È inutile; le rivoluzioni morali non possono farsi che col tempo, con chiarezza d’idea e severa praticità di mezzi.

Ma per dare un’idea della mancanza d’ogni concetto determinato nell’agitazione tedesca contro il duello, provocata dalla morte di quel disgraziato Schraeder, basti riferire gli episodi, che seguono:

Il 21 aprile si doveva discutere in Parlamento la faccenda Kotze-Schraeder; ma ciò che il paese voleva, lo si sapeva? No. Infatti, gli ultramontani avevano deposto una interpellanza; i progressisti una mozione, colle quali si esortava il governo a prendere delle misure per impedire i duelli anche nelle sfere ufficiali.

E col crescere dell’agitazione contro il duello, quasi tutti i partiti si trovarono concordi nel domandare rigorosi ordinamenti.

La Centrum-Correspondenz invitava il Governo a presentare alla firma dell’Imperatore un decreto, che proibisse il duello agli ufficiali.

La Koelnische Zeitung sperava che il Ministero saprebbe impedire che si facesse grazia ai condannati per duello.

Il Reichsbote annunziava che nei prossimi sinodi si proporrebbe un’agitazione per rendere moralmente impossibili i duelli.

Ma, quando si venne alla discussione della interpellanza Bachem contro il duello, Benningsen fece un discorso notevolissimo; Richter stigmatizzò con calore le classi dirigenti, che dànno il cattivo esempio del duello; Manteuffel — che fu breve — si associò in nome dei conservatori ai liberali e

  1. Nel mese di marzo 1898 a Trapani rimane ucciso in duello il tenente Sacco; ma nessuno fiata; quattro giorni dopo in duello, a Roma, perisce Cavallotti e la bomba scoppia contro i duelli e i duellisti. Non s’ha più pace; i giornali non parlano che dell’abolizione del duello; i conferenzieri reclamano vendette atroci; i deputati propongono nuove leggi...; ma dieci giorni dopo muore a Savigliano in duello il tenente Tagliapietra, e più nessuno fiata.... e lo proposte cadono nel vuoto.