Pagina:I precursori di Lombroso.djvu/41

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

i precursori nel mondo antico, ecc. 37

e ciò che possiamo vedere con chiarezza ed evidenza. ˝Lo spirito, disse Cartesio, dipende tanto dal temperamento e dalla disposizione degli organi del corpo, che se è possibile di trovare un mezzo di render l’uomo più saggio ed abile che non sia stato fin qui, io credo che si dovrebbe cercarlo nella medicina˝.

E il Cartesio influì poderosamente su tutti i filosofi successivi che attraverso il ragionalesimo di Malebranche e il teismo di Bossuet, condussero a Spinoza e Leibnitz. Qui troviamo svolta la base filosofica giuridica della teoria Lombrosiana. Spinoza dimostra che in natura tutto è determinato da una rigorosa necessità attraverso un’infinita serie di cause ed effetti; che volontà ed intelligenza sono una stessa cosa, che la libertà è un’illusione che nasce dal fatto che noi ignoriamo spesso le cause delle nostre azioni, e che come non son liberi i moti del corpo, così non lo sono quelli dell’anima. Il presente è figlio del passato. La vita umana, sia fisica che morale, è ininterruttibile.

Pascal, colla Morale dell’Egoismo, metteva in evidenza quante spinte al male ciascuno porta con sè dalla culla, ed Helvetius, quantunque falsato dal concetto che tutti gli uomini avessero da natura la stessa costituzione fisica, ed esagerasse la influenza dell’ambiente e dell’educazione, afferma la legge dell’egoismo-altruismo, che condurrà all’utilitarismo di Stuart-Mill. E allorchè i pensatori, volgarizzando e diffondendo la coltura, accenderanno nei popoli la