Pagina:Il Dio dei viventi.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 82 —

mi lasciai andar giù afferrandolo per la criniera: è allora che mi ha morsicato, ma lì per lì non me ne accorsi.

— E dopo di questo, — intervenne il padre, — non volle lasciarsi fasciare la mano.

— Hai fatto male, figlio mio, c’è senza dubbio un po’ d’infezione; avete in casa qualche disinfettante?

Non avevano nulla, ma zia Annia disse con presunzione di aver lavato lei la mano con l’aceto.

Il dottore non le badò: e questo la offese.

Zebedeo invece era contento che il dottore prendesse sul serio la cosa; solo gli pareva che mentre con la donna isterica s’era mostrato brutale qui assumesse un’aria quasi di mistero. O forse si trattava di una cosa molto grave?

Fatto sta che il dottore volle Bellia con sè per disinfettargli bene la mano; e non si pronunciò oltre.

Zebedeo li accompagnò.