Pagina:Il Sofista e l'Uomo politico.djvu/84

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Icona prefazione.png



CAPITOLO IV.


La tesi dell'Uomo Politico





Sommario: 1. La scienza politica. — 2. Caratteristiche del dialogo. Il sofista, il politico e il filosofo. — 3. Il mito. — 4. La teoria dello Stato.


1. Che cosa è l’uomo politico? Che anche Socrate si ponesse questa domanda (l’abbiamo già notato), ce lo attesta Senofonte1, e nell’atto di cercarne la risposta ce lo rappresenta l’Eutidemo di Platone. E poiché nell’Eutidemo sono accennati sommariamente parecchi punti che poi nel Politico sono trattati più a fondo, riferirò qui per disteso quel brano, e gioverà, io credo, meglio di un commento.

Socrate riferisce a Critone una conversazione da lui avuta coi sofisti Eutidemo e Dionisodoro in presenza di Ctesippo e del giovane Clinia, e di discorso in discorso si viene alla questione, quale sia la scienza più utile ad acquistarsi. Non quella di scavar l’oro, perchè l’oro è inutile a chi non lo sappia adoperare; così nessun’altra arte del pari, la quale, pur insegnando a fare



  1. Mem. I, 1, 16.
Fraccaroli, Il Sofista. 7