Pagina:Il Trentino.djvu/242

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


vili. — Costituzione politico-amministvativa ed eudes’astica. ’221. la sesta sotto il rapporto della popolazione (928.768 abitanti). L’autorità suprema del paese è il luogotenente, che governa in nome dell’Imperatore e risiede ad Innsbruck. Al luogotenente sono sottoposti i capitanati distrettuali alla testa dei rispettivi capitanati distrettuali. Di questi 8 formano il Trentino e sono: Borgo, Cavalese, Cles, Primiero, Riva, Rovereto, Tione e Trento: fra essi non sono compresi i due comuni di Trento e Rovereto, ognuno dei quali si regge con proprio statuto. Questi distretti, a seconda della loro dipendenza dall’uno o dall’altro dei due tribunali circolari di Trento e Rovereto, si dividono in circoli giudiziari. Dal tribunale di Trento dipendono i giudizi distrettuali di Borgo, Cavalese, Cembra, Civezzano, Cles, Fassa, Fondo, Lavis, Levico, Malè, Mezzolombardo, Pergine, Primiero, Strigno, Vezzano; dal secondo i giudizi distrettuali di Ala, Arco, Condino, Ledro, Mori, Nogaredo, Riva, Stenico, Tione.

Per gli affari di finanza esiste la direzione provinciale di finanza in Innsbruck. Da essa dipende la direzione distrettuale di finanza di Trento, coi rispettivi uffici di imposte in ogni distretto giudiziario, con dogane a Trento, Rovereto ed Ala, con ricevitorie doganali a Riva, Torbole, Lodrone, Tezze, Borghetto, Vò, Mama, Terragnolo, Vallarsa, Casotto, Montecroce, Moena, Vermiglio, con due sezioni e con nove riparti di guardia di finanza.

Il supremo comando militare ha sede in Innsbruck. Le guarnigioni esistenti nel Trentino dipendono da un generale di brigata e da un comandante di fortezza residenti in Trento. L’Austria ha una forma, di governo costituzionale ed al suo parlamento (Consiglio dell’impero), risiedente in Vienna, il Tirolo manda 20 deputati. Di questi, 8 appartengono al Trentino e sono eletti nel seguente modo: due dal grande possesso nobile fondiario, due dalle città e borgate con elezione diretta, tre dai comuni rurali e uno dalla così detta quinta curia generale, composta di tutti i cittadini con sistema d’elezione indiretto.

Il Trentino è privo di amministrazione autonoma provinciale. Unitamente al Tirolo esso è amministrato dalla dieta provinciale d’Innsbruck, composta di 68 membri, cioè dell’arci