Pagina:Il Volapük - Critici e Abolitori.djvu/20

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

― 20 ―

― 20 ―
— 20 —

Kerckhoffs, nella sua prima lezione di vp. affermava: «ogni combinazione di lettere, difficile ad intendere o a pronunziare è stata accuratissimamente evitata; lo stesso accade delle lunghe parole composte, particolari a certe lingue germaniche. Quanto alle radici delle parole, il Vp le ha prese a tutte le lingue di Europa, ma principalmente alle lingue germaniche, e fra queste l’inglese è stato messo a contribuzione. Siccome il metodo della derivazione è sempre lo stesso in vp, siccome l’aggettivo, il verbo, l’avverbio sono regolarmente formati dal sostantivo, ed hanno invariabilmente la stessa formazione, basta in certo modo imparare i sostantivi della lingua, per conoscere tutte le parti del dizionario. Lo stesso principio di derivazione ha preceduto, è vero, alla formazione di tutte le lingue ariane (14); soltanto le mille influenze che nel corso dei secoli hanno reagito alternativamente nel loro sviluppo, hanno tolta ogni unità; e l’uniformità che caratterizza il Vp (15) si ritrova egual-