Pagina:Il dottor Antonio.djvu/169

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

in battello. 165

CAPITOLO XIII.

In battello.


Un dopopranzo, mentre Lucy, condotta sottobraccio, secondo il solito, da suo padre, andava girando per il giardino, e Antonio stava alcuni passi innanzi a loro; questi tolse la sbarra della porticina che metteva ad una via, la quale giù per un gentil declivio conduceva in riva al mare. Il sentiero era spianato e spazzato con tanta cura, come è un viale di giardino con ghiaja (noi sospettiamo che Battista ci avesse messo un poco la mano); e da ambi i lati lo fiancheggiava una quantità di fiori bianchi, gialli e color di rosa, che sorgevano gai e vivaci dall’asciutta arena come se fossero stati piantati nel più ricco terreno. Lucy era tanto occupata in osservarli, ammirarli e coglierne; e tanto intenta ad ascoltare le spiegazioni di Antonio intorno a quel genere di piante marine, che non si accorse di Battista e di un altr’uomo, i quali stavano accanto a una barchetta coperta da una bella tenda a righe, colla sua prora di già nell’acqua; e non se ne accorse finchè non giunse proprio vicina ad essi.

— «Che bella barchetta!» sclamò ella.

— «La barchetta e i marinai sono qui a vostro servizio, se vi sentite disposta ad adoperarli,» dissele Antonio.

— «Vi ringrazio; avrò gusto a fare una corsa su questo mare così bello, proprio bellissimo!» esclamò Lucy tutta contenta. «Non avete nulla in contrario, papà?» Aggiunse indi in aria alquanto timida: «s’andrà poi sicuri in mare con due uomini soli?»

— «Sarete sicura come sulla vostra loggia,» rispose Antonio. «Battista non solo è marinaro, ma è pure un barcarolo di prima classe; e nessuno è più esperto di lui nel maneggiar una vela o un remo. I compatrioti di Colombo sono notissimi quali eccellenti marinai, a confessione anche degli Inglesi sì fieri, e giustamente, della loro superiorità nella marina. Un Governo intelligente,» continuò Antonio dando di mano a Lucy per montar in barca, «farebbe prodigi con simili elementi di forza; ma....» e compì la frase con una stretta di spalle e un sospiro.