Pagina:Il dottor Antonio.djvu/53

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

sir john davenne. 49


quando, avendo passato la notte in Oneglia, si promettevano di giunger la sera a Nizza, che la nostra storia trova il padre e la figlia; questa, come descrivemmo, agitandosi senza riposo, mentre pur cerca sonno e quiete; quello, diviso fra l’ansietà ridestata di nuovo per l’una, e la mentale preparazione di solenni discorsi per l’altro figlio, a fine sempre di persuaderlo a lasciar le armi e darsi agli affari dello Stato.


CAPITOLO IV.

Scaramucce.


Piuttosto sopra pensiero, ma col suo solito contegno, di buon passo sostenuto, ma non frettoloso, il dottor Antonio la mattina seguente, di buon’ora, si sarebbe potuto vedere scendere giù per la collina di Bordighera nella direzione dell’albergo stradale, ove giaceva la sua giovane malata. Il dottor Antonio non era bello al modo degli eroi da romanzo in generale. Aveva la bocca larga, un naso di forma nè greca, nè romana, zigomi piuttosto sporgenti: in breve uno stampo di fattezze irregolari, e nello stesso tempo un po’ leonine: — tutto quanto poteva dirsi in suo favore consisteva in questo, ch’egli era di viso espressivo e intelligente. Nelle sue tempie prominenti e rotonde, che solea talvolta muovere a mirabile contrazione, appariva forza di volontà e di pensiero. Il suo sorriso, talvolta tinto da un’ombra di cheta ironia, era abitualmente dolce e prevenente. Nel complesso la sua apparenza si faceva notare; e imponeva più il rispetto che non attraesse la simpatia.

Il nostro Dottore pertanto, la mattina di buon’ora si avviava verso l’osteria del Mattone, tale essendo il nome dell’umile albergo di strada; e se fosse così chiamato o dal suo rosso color mattone, o dall’essere posto sopra un terreno occupato già da una fornace di mattoni, non abbiam dati per decidere. Che fosse di una apparenza squallida e singolare, nessuno che avesse occhi in capo poteva avventurarsi a negarlo. Ed è un fatto che, quando da prima fu fabbricata la casa, doveva aver volta la fronte al nord, cioè rimpetto alla strada; ma coll’andar del tempo, probabilmente per evitar la polvere, le primitive finestre e l’ingresso erano state chiuse a pietra e a calce, e delle nuove aperte nel lato opposto, cioè dalla parte rivolta a mezzo-