Pagina:Il terremoto del 1832 nello stato ecclesiastico.pdf/34

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
28

missione di Foligno si fosse anche occupata dei danni della provincia di Spoleto, sommamente politica sarebbe stata la nomina di mons. Cadolini per la parità di condizione de’ mons. Ferri e Gaggiano. Ma egli non avvertì, che la maggior parte dei paesi danneggiati delle due provincie pertenevano alla giurisdizione spirituale di mons. Zellio vescovo di Assisi, e che cotesto prelato si trovò niente contento della sua omissione. In un luogo, ove non si calcola il centro per la formazione delle provincie poteva valutarsi il titolo addotto dal vescovo di Assisi. Noi poi, che ci asteniamo persino di discorrere delle cause, che occasionarono il tristo fenomeno; e perchè ci riconosciamo insufficienti, e perchè sappiamo, che parecchi professori della perugina università stan preparando la pubblicazione delle valutabilissime loro opinioni, non arrischiamo una sillaba sulla opinione de’ critici. Possiamo per altro assicurare il pubblico delle rare qualità di monsignor Ferri, che non solo seppe meritarsi nell’anno scorso la stima de’ rappresen-