Pagina:Il terremoto del 1832 nello stato ecclesiastico.pdf/44

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
38

totale rovina delle abitazioni, la residenza municipale fu trasferita in un casotto di legno... Tanta fu la violenza del moto, che il ferro della catena della cucina della casa governativa fu spezzato nelle due estremità... E qui scendendo da Perugia può cominciarsi a considerare la mina orrenda del disastro.

Compiutasi da un cittadino nell’anno scorso la cava di un pozzo, si osservò che col breve spazio di una notte da asciutto ch’era ridondava di acque la mattina seguente. Fu d’uopo per la soverchia irrigazione di formarvi in seguito un canale... Queste acque dopo la prima scossa si sono novellamente ingrossate.

Il dì 27gennaio perdette Cannara, per nuovo impetuoso urto, il convento di S. Francesco, ove il Serafico aveva istituito il terz’ordine della penitenza.

Bettona, un dì città, ora borgo, sede di governo, dista tre leghe al N. O. da Perugia, e numera più di duemila popolani, non ebbe il suo rappresentante alla commissione centrale per essere stata troppo tardiva a fare l’esposizione delle