Pagina:Il terremoto del 1832 nello stato ecclesiastico.pdf/69

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

63

a se stesso quella naturale benignità, che l’inconsideratezza degli oppressi, e la perfidia di qualche frenetico avevagli disgraziatamente strappata dal cuore se si esclude il novello statuto polacco, che anderà senza dubbio a migliorare, onde schivare il titolo di strumento della russa vendetta... Tornano i re a costituirsi di nuovo padri de’ popoli: tornino dunque i popoli a farsi riconoscer figli de’ re....


N.B. Questa giunta fu scritta il giorno 16 marzo. L’Autore non ha creduto di toglierla successivamente, perchè ben persuaso, che le strane incidenze sono omai cognite a tutto il mondo. È impossibile che la saviezza dei successori dei principi che donarono alla S. Sede, voglia permettere la rovina di un popolo per favoreggiare l’infame ostinazione di pochi: fiducia moderazione e costanza.

Nazionali, e conterranei, una buona dose di felicità ci si prepara dalla providenza. Deh! non la ritardiamo colla prosecuzione de’ nostri sbagli. Vegga il mondo sapiente, che noi pugnammo per