Pagina:Ingarrica - Opuscolo che contiene la raccolta di cento anacreontiche, 1834.djvu/37

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

( 37 )



65.

la civilta'.


Civiltà Tu sei la Diva,
     Che per man l'uom conducesti
     Per gli oscuri secol mesti
     Fino al dì del bel saper.
Un Altare l’uom ti deve
     Pei favori a Lui prestati;
     Con preghier, che abbandonati
     Non ti piaccia mai lasciar.


66.

il genio.


Genio è il padre di sapienza,
     Che non serba mai misura,
     Che non teme mai censura,
     È Portento quant’Ei fa.
Uom meschin appen tu arrivi
     A mirar quant’Ei maneggia,
     Ti accalappia, signoreggia;
     Corto l'Orbe per lui è.