Pagina:Iorga - L'arte popolare in romania, 1930.djvu/70

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 50 —


esse abbiano derivato qualcosa dall’arte rustica. Al di sopra delle porte, scolpite anch’esse, s’innalza talora tutto un delicato merletto di legno, come a Bălești (Gorj).

Un lavoro perfettamente simile scolpisce la base di legno delle colonnette, gli orli del tetto, in breve tutto quanto entra nella composizione del balcone. Certi fregi sono d’una complicazione e d’una delicatezza estreme. Spesso il parapetto scolpito del balcone si curva in fuori per sostenere i fiori piantati in piccole casse oblunghe di legno. La dorsale del tetto è spesso irta di tavole piantate obliquamente nel senso della altezza; ma tutta l’ingegnosità dell’artefice si esplica nel dare le forme più svariate alle due guglie o frecce, bolduri, săgeți, che non solo hanno una linea finemente dentellata, ma che portano alla loro superficie dei disegni assai complicati diversi da una casa all’altra: ve ne sono a fiori di giglio, a bottoni appena schiusi, etc. Le guglie possono essere sostituite da banderuole di latta recanti una insegna su cui è talvolta incisa la data della costruzione. Spesso il camino esterno è di legno ricoperto di assicelle, e, senza avere ornamenti, è interessante per la sua forma generale, come il camino veneto di mattoni. La porta è anche fatta in un altro modo, spessissimo a losanghe o a rombi. Non ho mai visto una decorazione simile attorno alle finestre: ma nelle case ricche in mezzo alle commessure si trovano delle sculture in rilievo.

Le colonnette non hanno solo dei capitelli copiati talora su quelh delle chiese, che sono di forme svariatissime, comprese quelle a corna di ariete uscenti da foglie ricurve d’acanto. Alla base, e fino a una certa distanza, scendendo da questo capitello c’è tutta una serie di linee a x o a croce di rilievi paralleli, che fanno un notevole effetto. Non ho mai riscontrato il caso di colonnette scannellate; la superficie resta assolutamente liscia. Si trova spesso più comodo annettere alla cima della colonna delle sottili tavolette di legno lavorate a parte.