Pagina:Jeans - L'Universo Misterioso, 1932.djvu/54

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
56 il nuovo mondo della fisica moderna


retta. Egli può essere improvvisamente invertito per riflessione, come succede se cade sulla superficie di uno specchio. O la sua orbita può essere curvata per rifrazione, come accade se entra nell’acqua o in altro mezzo liquido; è la rifrazione che fa sembrare il nostro remo rotto, lì dove tocca l’acqua, e ci fa sembrare i fiumi meno profondi di quello che possiamo provare, saltando dentro.

Sin dai tempi di Newton la legge che governa questi fenomeni era conosciuta. Nel caso della riflessione l’angolo sotto il quale il raggio colpisce lo specchio è esattamente eguale a quello sotto il quale egli ritorna indietro; in altre parole, la luce rimbalza dallo specchio come una palla da tennis, rimbalzante in un campo di tennis perfettamente duro. Nel caso della riflessione, il seno dell’angolo di incidenza stava in rapporto costante con il seno dell’angolo di riflessione. Noi troviamo Newton mostrare con fatica che i suoi corpuscoli-luce devono muoversi d’accordo con queste leggi, se sono soggetti a certe determinate forze alla superficie di uno specchio o di un liquido rifrangente.

Sono le proposizioni XCIV e XCVI dei Principia:


Proposizione xciv


Se due mezzi sono separati l’uno dall’altro da uno spazio, terminato ai due lati da piani paralleli, e un corpo nel suo passaggio attraverso questo spazio è attratto, o spinto,